Project Description

Cilento

Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

“Benvenuti al Sud”

“Quando un forestiero viene al sud piange due volte: quando arriva e quando parte” (dal film Benvenuti al sud)

Introduzione: Abbiamo iniziato a proporre questo trekking nel 1998. In un primo momento ci siamo dedicati solo alle zone interne del Parco, ma da qualche anno abbiamo scoperto dei percorsi unici e straordinari per panorama e colori anche sulla costa. Proponiamo con successo un trekking particolare per conoscere questo territorio dalle montagne dall’aspetto selvaggio ed incontaminato, attraversate solo da vecchie mulattiere e sentieri, tra la vegetazione lussureggiante della macchia mediterranea e dei fitti boschi, tra le baie, tra le alte falesie rocciose e tra le grotte marine con forme e nomi fantasiosi!

Il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, istituito il 6 dicembre 1991, con una superficie di quasi 180.000 ettari è il secondo Parco Nazionale più grande d’Italia. Esso è stato inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO perché rientra nella categoria dei Beni Misti (naturali e culturali). Infatti è uno dei pochi esempi di perfetto equilibrio Uomo-Natura.Il Parco racchiude numerosi ecosistemi molto diversi tra loro e questo grazie alla varietà morfologica del suo territorio. Dagli habitat marini a quelli collinari, dagli habitat fluviali a quelli montani il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano racchiude una delle comunità vegetali ed animali più varie e significative d’Italia.Il territorio del Parco inoltre, trovandosi al centro del Mediterraneo è stato teatro della nascita e dello sviluppo della civiltà e della cultura a partire da quella Preistorica fino ai giorni nostri.

Arrivo e partenza: arrivo alla stazione FS di Agropoli o all’aerporto di Napoli, partenza dalla stazione FS di Pisciotta/Palinuro o dall’aeroporto di Napoli.

Numero partecipanti: minimo 08 / non ci sono particolari problemi o limitazioni per il numero massimo.

Durata del Trekking: 8 giorni /7 notti.

Ore di cammino: dalle 5 alle 7 ore al giorno.

Le camminate: non presentano particolari difficoltà o fatiche anche se si consiglia qualche escursione di allenamento prima di partire per il trekking.

Bagaglio: tutti i trekking prevedono a carico nostro l’organizzazione del trasporto delle valigie da una struttura all’altra consentendo di camminare tutti i giorni con zaino leggero.

Periodo: da Aprile a Giugno; da Settembre a Ottobre.

Soggiorno: in alberghi a conduzione familiare

Vitto: in albergo e ristoranti con cene a base di prodotti tipici, i pranzi al sacco saranno da noi curati a base di prodotti locali.

Note: sono previste visite turistiche e culturali dei caratteristici borghi “cilentani” e all’area archeologica di Paestum

Contattateci per richiedere il programma dettagliato e/o personalizzato: info@naturaliterweb.it

PRENOTA IL TUO ITINERARIO

Monti Lattari

Monti Lattari
(Sorrento; Capri; Positano; Amalfi)

“…guarda guà chistu ciardino; siente, siè sti sciure arance. Nu profumo accussì,fino dinto ‘o core sene va”

Introduzione: nella nostra scelta di mete mediterranee non potevano mancare la penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. Abbiamo iniziato a proporre questo trekking nel 2003. Da allora ogni anno ci torniamo, soddisfacendo appieno esigenze ed aspettative dei nostri camminatori.

La Campania era una regione molto amata dagli antichi romani che la chiamavano Campania felix e vi trascorrevano lunghi periodi di vacanza. Nel 1997 la costiera amalfitana è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La nostra proposta include mete quali: Sorrento, isola di Capri, Positano, Marina di Jeranto (gestita dal F.A.I.) quindi Area Protetta, Amalfi, e una camminata sul monte Faito. Siamo in un territorio altamente turistico, quindi solitamente sovraffollato. Ciò nonostante è difficile poter rinunciare alle bellezze paesaggistiche, naturalistiche e storiche presenti.

Arrivo e partenza: dalla stazione Fs o aeroporto di Napoli

Le camminate: non presentano particolari difficoltà o fatiche; si cammina su sentieri segnati e frequentati da escursionisti, quindi comodi. L’unico sentiero che richiede un po’ di fatica è “”Il Passatiello” a Capri, per il dislivello in salita, ma è breve (solo 2h) ed anche facoltativo. La più lunga è quella del Faito, ma si può accorciare sviluppando un anello di soli 4h30’ effettive di cammino. La caratteristica dominante del trek è il panorama sul mare e le isole. Ma chi non conosce la costiera anche per sentito dire?! Essa riserva una straordinaria bellezza agli amanti del trekking e del mare; garantito!

Bagaglio: tutti i trekking, prevedono l’organizzazione del trasporto delle valigie da una struttura all’altra a carico nostro consentendo di camminare tutti i giorni con uno zaino leggero.

Durata del Trekking: 8 giorni / 7 notti.

Periodo: da Aprile ai primi di Giugno; da Settembre a Ottobre.

Numero partecipanti: minimo 8 / massimo 32

Soggiorno stanziale: in hotel a Sorrento con trattamento di pensione completa + cestino escursionistico.

vitto: in hotel, cene tipiche con menu fissi e qualche variante per vegetariani o intolleranti alimentari.

Contattateci per richiedere il programma dettagliato e/o personalizzato: info@naturaliterweb.it

Video trekking Costiera Amafitana: http://www.youtube.com/watch?v=6d8s3ARqQL0

PRENOTA IL TUO ITINERARIO